Umbertide Turismo

Salta ai contenuti
Umbertide Turismo
 
La-balena-che-inghiotte-la-luna-mostra-personale-di-Robbie-Duff-Scott-The-whale-that-swallows-the-moon-solo-exhibition-by-Robbie-Duff-Scott

“La balena che inghiotte la luna” - mostra personale di Robbie Duff-Scott - "The whale that swallows the moon" - solo exhibition by Robbie Duff-Scott

 
 
Il-sindaco-Locchi-e-Mariella-Tubito

Il sindaco Locchi e Mariella Tubito

E’ stata inaugurata sabato 7 giugno la mostra personale dell’artista inglese Robbie Duff-Scott, allestita presso la Rocca -

Un-immagine-dell-inaugurazione

Un'immagine dell'inaugurazione

Centro per l’arte contemporanea e visitabile fino al 13 luglio. Al taglio del nastro ha partecipato anche il sindaco Marco Locchi che ha sottolineato l’importanza del Centro per l’arte contemporanea di Umbertide che negli anni ha saputo ospitare mostre di grande rilievo diventando un punto di riferimento per la vita culturale cittadina.

La-Rocca

La Rocca

La mostra di Robbie Duff-Scott
  play
 

Robbie Duff-Scott, nato a Bristol, in Inghilterra, nel 1959 ma oramai umbro d’adozione, dopo la mostra del 2012, è tornato di nuovo alla Rocca di Umbertide con una selezione di opere in cui emerge tutta la sua straordinaria abilità disegnativa, acquisita in molti anni di studio, in grado di rendere leggibili anche i dettagli più minuti. Presentata dalla docente di storia dell’arte Mariella Tubito, la personale di Robbie Duff-Scott è un viaggio tra figure che traducono un’emozione, un ricordo personalmente vissuto, evocando atmosfere legate a sensazioni che l’artista traspone in oggetti quotidiani, i quali a loro volta rimandano metaforicamente a forti coinvolgimenti.  

“La balena che inghiotte la luna” è il titolo dell’opera più rappresentativa che dà il nome all’intera mostra; qui l’Universo si coniuga con l’Uomo e la Terra in tutte le sue sfaccettature, in cui il bene e il male diventano facce di un’unica moneta in quanto il bene rappresenta l’armonia della vita sia in generale sia dei particolari momenti e il male è solo la mancanza di tale armonia con il disorientamento ad essa legato.

“Duff-Scott - ha affermato la prof.ssa Tubito - non si limita ad osservare la natura nei suoi molteplici aspetti, vuole contemplarla per penetrarne il senso della vita e scoprire, così, che la bellezza è la vita stessa nella sua eterna sacralità e l’Uomo è l’eternità. E’ questa l’ottica in cui occorre entrare per relazionarsi alle opere di Robbie Duff-Scott e percepire l’empatia creatasi fra l’Universo e l’Uomo, fra il Cosmo e la realtà umana dove la quotidianità, con i suoi dettagli concreti indispensabili alla vita, non è meno importante o significativa del singolo oggetto così caro ad ogni individuo e così rappresentativo della vita terrena”.

* * *

It 'was inaugurated on Saturday 7 June the exhibition of the British artist Robbie Duff-Scott, held at the Rock - center for contemporary art and open until July 13. At the ribbon-cutting ceremony was also attended by Mayor Mark Locchi who stressed the importance of the Centre for Contemporary Art Umbertide which over the years has been able to hold exhibitions of great importance, becoming a point of reference for the city's cultural life.

Robbie Duff-Scott, born in Bristol, England, in 1959 but now Umbrian adoption, after the exhibition of 2012, he returned again to the Fortress of Umbertide with a selection of works that emerges throughout his extraordinary drawing skill, gained over many years of study, be able to make legible even the most minute details. Submitted by professor of art history Mariella Tubito, the staff of Robbie Duff-Scott is a journey between figures that translate an emotion, a memory of personally experienced, evoking atmosphere related to feelings that the artist transposes into everyday objects, such as in turn refer metaphorically to strong involvement.
"The whale that swallows the moon" is the title of the most representative which gives its name to the entire show; here the universe is combined with the Man and the Earth in all its facets, in which good and evil become faces of the same coin as the good is the harmony of life both in general and of particular moments and evil is only the absence of such harmony with the disorientation linked to it.
"Duff-Scott - said Professor Tubito - not merely observe nature in all its aspects, wants to penetrate to contemplate the meaning of life and discover as well, that is the beauty of life itself in its eternal sanctity and Man is eternity. And 'This is the context in which you must enter to relate to the works of Robbie Duff-Scott and feel empathy created between the Universe and Man, between the cosmos and the human reality where everyday life, with its concrete details essential to life, is no less important or significant single object so dear to every individual and so representative of earthly life "

LE OPERE IN MOSTRA ALLA ROCCA:

Le opere in mostra (2.945kB - PDF)