Umbertide Turismo

Salta ai contenuti
Umbertide Turismo
 
Venerdi-8-settembre-alle-ore-16.00-presso-il-Museo-di-Santa-Croce-si-svolgera-la-cerimonia-di-consegna-dei-premi-della-III-edizione-del-Premio-nazionale-inviato-speciale-Florido-Borzicchi

Venerdì 8 settembre, alle ore 16.00, presso il Museo di Santa Croce si svolgerà la cerimonia di consegna dei premi della III edizione del “Premio nazionale inviato speciale Florido Borzicchi”

 
 

Alessandro Romiti, collaboratore del quotidiano “LINEALIBERA.INFO” e  Giordano Contu, collaboratore di “LUMSANEWS.IT”, sono i vincitori della terza edizione del “Premio nazionale Inviato Speciale Florido Borzicchi”  istituito dal Gruppo Giornalisti Umbertidesi e dall’Ordine dei giornalisti dell’Umbria e dedicato ai giovani giornalisti italiani, per ricordare la figura, le qualità umane e professionali del giornalista umbertidese scomparso a 69 anni, per un banale incidente stradale, nel maggio del 2007.

La giuria di giornalisti, presieduta da Walter Rondoni, di cui fanno parte Luigi Borzicchi, Sofia Coletti e Francesca Marruco, ha selezionato, tra i lavori giunti da tutta Italia, i servizi “Perché prodotti “bio” solo a Prato e Pistoia?”  di Alessandro Romiti e “Roma, nelle borgate ripulite rivive lo spirito di Pasolini” di Giordano Contu, come i migliori rispettivamente per la categoria “informazione scritta su carta e on line” e “informazione radio e teletrasmessa anche on line”.

La cerimonia di consegna dei premi avrà luogo ad Umbertide, venerdì 8 settembre alle ore 16.00 nella sede del Museo di Santa Croce in piazza San Francesco. Vi prenderanno parte il sindaco di Umbertide, Marco Locchi, il figlio di Florido, Simone Borzicchi e il presidente del Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti dell’Umbria, Roberto Conticelli.

 

BIOGRAFIA DI FLORIDO BORZICCHI

Florido-Borzicchi

Florido Borzicchi

Florido Borzicchi è nato il 17 maggio 1938. Ha frequentato il liceo classico a Perugia, ma la testa vagava già lontano. Nel 1962 fu assunto a “La Notte” di Milano, chiamato da Nino Nutrizio, per passare poi nel 1972 a “Famiglia Cristiana”.  Storico inviato del “Resto del Carlino” e del gruppo Riffeser-Monti, aveva seguito la “Guerra dei Sei giorni”, la guerra del Kippur, il Vietnam, l’invasione della Cecoslovacchia e in ultimo la guerra del Golfo. Aveva svolto inchieste in Jugoslavia e in Sudafrica. Scrisse i libri “L’uomo che inventò la Miura”, su Ferruccio Lamborghini e “Dongo l’ultima autoblinda”. Fu autore, nel 1988 per il Resto del Carlino, dello scoop del “catamarano fantasma”, individuando in un porto della Tunisia l’imbarcazione sulla quale si erano dileguati una coppia di assassini di un delitto al largo del mar Adriatico marchigiano.

E’ stato il primo ad intervistare Elena Curti, la figlia naturale del Duce. Ha vinto per due volte, nel 1971 e nel 1988, il premio giornalistico “Il premiolino”.

In pensione dal 2000, l’anno successivo era stato travolto da un furgone mentre era in bici, incidente dal quale non si era mai ripreso.  Ha cessato di vivere la notte fra il 17 e il 18 maggio 2007, a Viareggio, lasciando la moglie Carla e i figli Gaia, Simone e Jonathan.

 

 

 

LE PAGINE DEDICATE ALLA I EDIZIONE DEL PREMIO BORZICCHI SU UMBERTIDE CRONACHE ON-LINE 2012: