Umbertide Turismo

Salta ai contenuti
Umbertide Turismo
 
Domenica-12-giugno-dalle-ore-17.00-la-rassegna-corale-Citta-di-Umbertide-presso-il-Museo-di-Santa-Croce-Sunday-June-12-from-17.00-the-choir-festival-City-of-Umbertide-at-the-Holy-Cross-Museum

Domenica 12 giugno, dalle ore 17.00, la rassegna corale "Città di Umbertide" presso il Museo di Santa Croce - Sunday, June 12, from 17.00, the choir festival "City of Umbertide" at the Holy Cross Museum

 
 

Prosegue intensa l’attività dei cori Ebe Igi. Il Piccolo coro Ebe Igi si è esibito in aprile alla rassegna di cori giovanili di Fabriano (AN), dove si è confrontato con i coetanei di alcuni cori della regione, tenendo un concerto molto apprezzato dal numeroso pubblico presente nel Teatro della Misericordia della cittadina marchigiana.

Il Chorus Fractae Ebe Igi invece sabato 21 maggio si è recato a Cesenatico, per prendere parte alla rassegna “Cesenatincoro”, contribuendo a diffondere e confermare la positiva immagine musicale della città di Umbertide.

Sabato 4 giugno, presso la chiesa del Cristo Risorto si è poi svolta la rassegna di cori giovanili “Città di Umbertide”, promossa dal Piccolo Coro Ebe Igi, con la partecipazione dei cori ospiti “Le verdi note” di Fabriano diretto dalla maestra Lara Formica e “Il Girasuoni” di Deruta diretto dal maestro Mauro Branda. Buona la presenza di pubblico e applaudite le esibizioni dei giovani coristi, sia dei validissimi ospiti che dei giovanissimi cantori “di casa”

Domenica 12 giugno invece alle ore 17 all’auditorium Santa Croce, con il patrocinio del Comune di Umbertide e dell’Associazione Regionale dei Cori Umbri, ed in collaborazione con il Centro Socio-culturale San Francesco, il Chorus Fractae organizza la rassegna corale nazionale “Città di Umbertide”, che vedrà ospitare tre cori provenienti da diverse regioni del centro Italia. La manifestazione giunge quest’anno alla quattordicesima edizione.

Sul prestigioso palco del museo, insieme ai cantori umbertidesi, si esibiranno il  coro “Santa Maria” di Pratieghi (AR), diretto dai maestri Loredana ed Emanuele Ambrogetti, il coro “Monte Viglio” di Filettino (FR) diretto dalla maestra Giuseppina Antonucci e il coro “Armonici senza fili” di Bologna, diretto dal maestro Marco Cavazza.

Il Coro Santa Maria di Pratieghi affronta un programma che spazia dal sacro al popolare, con l’aiuto dei due maestri Loredana ed Emanuele Ambrogetti.  Il Coro Monte Viglio di Filettino nasce nel 2001 con lo scopo di promuovere e divulgare il canto popolare e di creare nuove prospettive per la crescita ed il rilancio sociale e culturale del proprio territorio.

Gli “Armonici senza fili”, primo coro wireless ad essere ospitato ad Umbertide, nasce nel 2009 da un gruppo di giovani appassionati di musica che si avvicinano al canto corale grazie ad un'iniziativa di cultura musicale sviluppata in alcune scuole superiori di Bologna.

Verranno eseguiti canti sia di tradizione sacra che di estrazione popolare italiana e straniera, in polifonia o con accompagnamento strumentale, e il programma offrirà spunti di vivacità e di movimento; l’evento quindi si prospetta interessante e stimolante. Sarà un’occasione per seguire ed apprezzare la crescita del nostro coro, guidato dal presidente Stefano Bianchini e dal direttore artistico Paolo Fiorucci, e come sempre un osservatorio privilegiato sul panorama dei cori amatoriali e sulla sua evoluzione.

 

 

 

Continued intense activity of the choirs Ebe Igi. The Small choir Ebe Igi has performed in April to review the youth choirs of Fabriano (AN), where it is compared with peers of some choirs in the region, holding a concert much appreciated by the large audience present in the theater of Mercy of the Marche town .
 The Chorus Fractae Ebe Igi instead Saturday, May 21 went to Cesenatico, to take part in the exhibition "Cesenatincoro", helping to spread and confirm the positive musical image of the city of Umbertide.
 Saturday, June 4, at the Church of the Risen Christ was then held the festival of choirs "City of Umbertide", promoted by the Small Choir Ebe Igi, with the participation of guest choirs "The Fabriano green notes" directed by Mistress Lara Formica and "The Girasuoni" Deruta directed by maestro Mauro Branda. Good presence of audience and applauded the performances of young singers, both very valid Guests of young singers "home"
 Sunday, June 12 at 17 instead auditorium Holy Cross, with the support of the City of Umbertide and the Regional Association of Choirs Umbrian, and in collaboration with the Centre Socio-cultural San Francisco, the Chorus Fractae organizes national choir festival " city ​​of Umbertide ", which will accommodate three choirs from different regions of central Italy. The event this year reaches its fourteenth edition.
 On the prestigious stage of the museum, along with the singers umbertidesi, the choir will perform "Santa Maria" of Pratieghi (AR), directed by Loredana and Emanuele Ambrogetti masters, the choir "Monte Viglio" Filettino (FR) directed by the teacher Giuseppina Antonucci and the choir "Harmonics Wireless" in Bologna, directed by maestro Marco Cavazza.
 The Pratieghi Choir Santa Maria faces a program ranging from the sacred to the popular, with the help of the two Loredana and Emanuele Ambrogetti masters. The Choir of Monte Viglio Filettino was founded in 2001 with the aim of promoting and spreading the folk song and to create new opportunities for growth and social and cultural revitalization of its territory.
 The "Harmonic Wireless", the first wireless choir to be hosted in Umbertide, founded in 2009 by a group of young music fans who approach to choral singing thanks to an initiative of musical culture developed in some high schools of Bologna.
 They will be performed songs both sacred tradition of Italian and foreign-class extraction, polyphonic or with instrumental accompaniment, and the program will offer hints of liveliness and movement; then the event promises interesting and inspiring. It will be an opportunity to follow and appreciate the growth of our choir, led by President Stefano Bianchini and the artistic director Paolo Fiorucci, and as always a vantage point on the landscape of amateur choirs and its evolution.